Di Michael P. Senger, avvocato e ricercatore con sede ad Atlanta, in Georgia. Il suo account Twitter è @MichaelPSenger .
Tradotto da Google e non revisionato. Si dovrebbe capire.

Nelle parole di Simon Leys, parafrasando il grande sinologo László Ladány, anche la propaganda più mendace deve necessariamente intrattenere una qualche relazione con la verità. A Wuhan alla fine di dicembre, il dottor Li Wenliang ha avvertito i suoi amici che una nuova malattia simile alla SARS aveva iniziato a diffondersi rapidamente. Il messaggio di Li è diventato inavvertitamente virale sui social media cinesi, causando panico e rabbia diffusi al Partito Comunista Cinese. Il 7 gennaio, Xi Jinping ha informato lasua cerchia ristretta che la situazione a Wuhan avrebbe richiesto la loro supervisione personale.

Continue reading